Crea sito
Loading

Val D’Orcia: tra sogno e realtà

La Val d’Orcia rappresenta, nell’immaginario turistico globale, uno di quei luoghi senza tempo in cui tutto sembra possibile.

Situata a cavallo tra le province di Siena e Grosseto la Valle presenta caratteristiche morfologiche uniche al mondo. Divenuta world Heritage site Unesco nel 2014 riesce ad attrarre ogni anno flussi turistici veramente importanti.

Ma questo di sicuro, voi lo sapete già..perciò veniamo a noi. Per riuscire a farsi un’idea della  val d’Orcia e visitare i borghi incantati che la popolano ci vogliono almeno un paio di giorni.

Consigli utili: Quando andare

 

Qual’è la stagione migliore per visitare la destinazione? Diciamo che non ne esiste una in particolare.
La Val d’Orcia infatti riesce a regalare scorci e paesaggi che cambiano continuamente col susseguirsi Delle stagioni. In estate può fare decisamente caldo ma il colore del grano maturo e dei cipressi disegna cartoline perfette impossibili da dimenticare.

L’autunno lo consiglio in particolar modo così come gli inizi della primavera. In questi periodi la valle si offre agli occhi attoniti dello spettatore in tutta la sua straordinaria bellezza colorando il paesaggio di tinte vermiglie che profumano di castagne e vino in autunno e di profumi di rinascita dei pendii in fiore in primavera.

Come visitarla?

Anche in questo caso ci si può sbizzarrire come più si vuole. Il tour in macchina e moto rimane uno dei mezzi ancora più utilizzati per l’approccio turistico alla destinazione ma c’è da dire che negli ultimi anni sono fioriti numerosissimi spunti interessanti per una fruizione diversa e più consapevole del territorio come gite a cavallo ed escursioni in bici o a piedi.
Numerosi agriturismi della zona offrono escursioni a cavallo guidate anche per principianti per immergersi appieno  la splendida natura locale.

La Val d’Orcia si visita anche a piedi. Il sito Ecobnb, portale a noi molto caro dedicato al turismo sostenibile offre soluzioni economiche e spesso spettacolari che possono andare ad inserirsi in uno degli straordinari itinerari già preparati per voi e disponibili gratuitamente sul sito trekking.it

Cosa vedere?

Il territorio, ricco di paesaggi mozzafiato, tradizioni e sapori unici, offre numerosissime modalità di fruizione che vannoa d accontentare un po’ tutti. Per gli amanti del Vino immancabile una fermata a Montalcino, Borgo di straordinaria bellezza che pullula di cantine e sapori antichi.

Da provare assolutamente in loco: Assaggio di un calice di Brunello di Montalcino accompagnato da affettati e formaggi locali.

vald'orcia

Il comparto termale è un altro punto forte della Val d’Orcia. Le Terme naturali di Bagno Vignoni abitanti è caratterizzato da una vasca termale situata al centro del paese e da terme naturali gratuite e balneabili che è possibile visitare.

Rimanendo sul comparto Termale immancabile una visita a Chianciano Terme centro rinomato e conosicuto in tutta Italia.

Per quello che riguarda i paesaggi e le foto paesaggistiche l’intera valle rappresenta un set unico al mondo. Ogni singolo anfratto di territorio cela infinite possibilità di meraviglia.
La zona “classica” per le foto da cartolina si trova sulla strada che conduce da Pienza a San Quirico D’Orcia.
Qui si trova la famosissima Cappella di Vitaleta,  uno dei soggetti più fotografati al mondo.

valdorciacappelladivitaleta
(foto dell’autore)

Tappa fondamentale ed immancabile è poi il gioiello rinascimentale Pienza.
Modello di cittadina ideale edificata per volere di Papa Piccolomini la località offre meraviglie per occhi e palato.Se siete amanti di affettati e formaggi fermatevi in uno dei numerosi alimentari a gestione locale e lasciatevi consigliare dai banconisti esperti che sapranno deliziarvi.

Imperdibile: Pecorino di Pienza D.o.P.

Provati per voi:

Per quello che riguarda il soggiorno e il “dove mangiare” vi consigliamo ” Agriturismo il Casalino a Pienza che offre appartamenti da sogno con una visuale mozzafiato sulle valli circostanti e sulla città di Pienza.

Per quanto riguarda il cibo ci sentiamo di consigliarvi la trattoria “La Chiocciola” sempre a Pienza. Rapporto qualità prezzo e ricette locali impossibili da dimenticare. Provare per credere.

 

Top